REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 20-21/09/2020 - Comune di Arcene

archivio notizie - Comune di Arcene

REFERENDUM COSTITUZIONALE DEL 20-21/09/2020

 

E’ stato nuovamente indetto il referendum popolare in materia di riduzione del numero dei parlamentari già previsto per il 29/03/2020 e poi sospeso per l’emergenza sanitaria.

Si potrà votare domenica 20 settembre 2020 dalle ore 7 alle ore 23 e lunedì 21 settembre 2020 dalle ore 7 alle ore 15.

Gli ELETTORI RESIDENTI ALL'ESTERO voteranno per corrispondenza mediante il plico che verrà loro inviato dal competente Consolato Italiano.

Gli elettori RICOVERATI IN CASE DI RIPOSO o COMUNITA’ oppure DETENUTI possono votare presso il luogo di ricovero / degenza / detenzione, mediante compilazione di apposita dichiarazione che il Direttore del luogo di cura/detenzione farà pervenire al Comune di iscrizione nelle liste elettorali.

Gli ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO, ovvero coloro che non si troveranno in territorio Italiano in un periodo che comprenda la data stabilita per la votazione hanno facoltà di votare all’estero per corrispondenza: in questo caso l’opzione di voto deve pervenire al Comune di Arcene entro il 19 agosto  p.v. mediante presentazione al protocollo del Comune della domanda accompagnata a copia del documento di identità del richiedente (si può usare la modulistica pubblicata a lato).

Dal giorno 11 agosto 2020 sino al 31 agosto 2020 gli elettori affetti da infermità impossibilitati ad allontanarsi dall'abitazione possono richiedere di esprimere il VOTO DOMICILIARE.

Per il ritiro delle TESSERE ELETTORALI non ricevute al proprio domicilio e per gli eventuali duplicati in caso di smarrimento l’Ufficio Elettorale osserverà il seguente orario straordinario di apertura:

venerdì 18 e sabato 19 settembre 2020: dalle ore 9 alle ore 18
domenica 20 settembre 2020: dalle ore 7 alle ore 23; lunedì 21 settembre 2020 dalle ore 7 alle 15.

 

Per informazioni contattare l’Ufficio Elettorale del Comune di Arcene negli orari di apertura al pubblico o telefonando al n. 035/4199222.

 

approfondimenti:

Il testo della legge costituzionale “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari” , è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019 .

 La legge costituzionale prevede la riduzione del numero dei parlamentari, da 630 a 400 deputati e da 315 a 200 senatori elettivi. Come previsto dall’art. 138 della Costituzione, la legge può essere sottoposta a referendum popolare qualora entro tre mesi dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali.

 Un quinto dei senatori, come previsto dal dettato costituzionale, ha richiesto di sottoporre la riforma al vaglio popolare. La richiesta, firmata da 71 senatori e depositata il 10 gennaio 2020, è stata ritenuta conforme all'articolo 138 della Costituzione dall'Ufficio centrale per il referendum della Corte di Cassazione.

 Il testo del quesito referendario è il seguente: «Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - Serie generale - n.240 del 12 ottobre 2019?»

 

Subito dopo la chiusura delle operazioni di voto del lunedì 21 settembre 2020 avrà inizio lo spoglio delle schede.

Il referendum non è soggetto a quorum.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (9 valutazioni)